28/03/2006 Roma 28-3-2006 Bucchi:"Nessun allarme, ma niente più errori"

 

Napoli. Continua la striscia negativa in trasferta per la Carpisa che torna con una sconfitta anche da Varese nonostante i dieci punti di vantaggio accumulati al 26’. E così sono quattro dispiaceri consecutivi per il team di Bucchi che ormai lontano dal PalaBarbuto non sa più vincere. In questo girone di ritorno il bilancio di Napoli è di quattro vittorie e quattro sconfitte, che stona un po’ con le cinque vittorie in trasferta ottenute nel girone d’andata. “Non mi preoccuperei per questo – esordisce coach Bucchi – infatti in questa fase della stagione tutte le squadre giocano per qualche obiettivo. Chi per i primi posti, chi per entrare nei play off, chi per non retrocedere. D’ora in poi sarà sempre più difficile vincere lontano dal PalaBarbuto”.
Ma a Varese Napoli ci stava riuscendo, per tre quarti gara e con tanti giocatori sottotono la squadra di Bucchi è andata vicino ad espugnare Masnago, un campo tradizionalmente proibitivo per i colori azzurri. “Credo comunque che alla fine ci hanno condannato solo alcuni episodi. Fermo restando che a partire dal terzo periodo siamo calati in intensità difensiva concedendo a Varese un po’ troppo. C’è da dire anche che la Whirlpool ha anche trovato soluzioni incredibili in attacco che ci hanno tagliato le gambe e costretto ad inseguire. Offensivamente, invece, nei momenti di difficoltà ci siamo disuniti non giocando più di squadra commettendo un errore capitale. Ci siamo fatti prendere un po’ troppo la mano affidandoci più alle individualità che al gioco di squadra”. Hunter però è stato utilizzato poco, solo due minuti, ed in quel poco tempo non è riuscito ad avere nessun impatto. “Hunter non era ancora pronto – continua Bucchi – la partita era in bilico e non c’è stata l’occasione di utilizzarlo per più tempo in un campo difficile e caldo come quello di Varese. Lui fisicamente è pronto, solo che ancora deve imparare i nostri schemi”.
In questo momento la classifica è complicata, con tantissime squadre in pochi punti. Napoli e Siena sono state agguantate a quota 34 da Udine e dalla Virtus Bologna. “Non posso ancora dire quali sono gli obbiettivi di questa Carpisa – precisa il tecnico bolognese- però guardo il calendario e vedo che ci restano da giocare nove partite di cui cinque in trasferta. In casa però affronteremo Siena, Udine e Bologna. Spero che il fattore campo conti molto, anche perché la Carpisa trova grande energie dal nostro tifo. Queste tre partite ci daranno la reale dimensione dei nostri obiettivi.”
Napoli, ora, dovrà concentrarsi perché venerdì sera l’aspetta un’altra trasferta. Infatti nell’anticipo di SkySport3 il Basket Napoli affronterà Roseto, che sta attraversando un momentaccio, in una gara che dovrebbe finalmente invertire il trend negativo. “Per noi sarà importante giocare meglio – conclude Bucchi – di come stiamo facendo. Lavoreremo duro in settimana per cercare di migliorare tutte quelle cose che non mi sono piaciute a Varese. Abbiamo tanti margini, però sarà importante evitare gli errori che stiamo commettendo ultimamente”.

Lucio Pengue

[ Chiudi]         [ Stampa ]