06/03/2006 Roma - 6 febbraio 2006 - Intervista Bucchi

 

Bologna. Prendersi il buono, anche dalle sconfitte. Napoli esce a testa alta dal PalaDozza. La Climamio si è spaventata, la formazione di Bucchi invece ha dimostrato di avere gli attributi, anche se questo non è servito per portare a casa i due punti. Il tecnico bolognese a fine gara preferisce essere laconico per non cadere nelle varie provocazioni e non accendere ulteriormente gli animi. E così si presenta in sala interviste e rilascia una breve, ma significativa dichiarazione: “Sarò telegrafico perchè non voglio spendere molte parole. Sono venuto in sala stampa solo per fare i complimenti ai miei giocatori per il carattere che hanno avuto nel rientrare in partita dopo le difficoltà del terzo quarto. Di tutto il resto non voglio parlare”. Una sconfitta che fa male soprattutto se si guardano i risultati concomitanti delle avversarie della Carpisa. Infatti le sconfitte della Benetton e della Montepaschi avrebbero aiutato Napoli a scalare ulteriormente la classifica.
Bucchi, però, si può consolare con la prestazione di Lynn Greer. Il suo play realizza il suo high stagionale con 40 punti. Notevole la sua prestazione 5/7 da due (71.4%), 4/10 da tre (40%), 18/19 (94.1%) ai liberi, 4 rimbalzi, 3 assist, 10 falli subiti ed una palla recuperata. Le sue iniziative hanno illuminato il gioco. Da sottolineare anche che quando alla fine del secondo supplementare Lynn è uscito per raggiunto limite di falli il competentissimo pubblico felsineo si è alzato in piedi per tributargli la giusta ovazione.
Nel frattempo si accavallano i rumors di mercato. L’ultimo nome accostato a Napoli è quello di Joshua Powell, l’anno scorso in forza alla Juve Caserta ed attualmente ai Dallas Mavericks.


lp

[ Chiudi]         [ Stampa ]