Comments (12)

AJ Milano-Martos Napoli 93-64

Al PalaLido l’Armani Jeans Milano batte la Martos Napoli per 93-64 (22-21, 48-30, 73-50 i parziali dei quarti) nella 9^ giornata del campionato di serie A.
La cronaca.
Primo quarto dai due volti con Napoli grande protagonista negli ultimi 3’30”. Inizia con la tripla di Gabini (0-3), poi la Martos Napoli subisce un parziale di 10-0 (10-3 a 6’32”). Sblocca Tsaldaris per gli azzurri a 6’08” (10-5). Il -3 ha la firma di Traylor (10-7 al 5′). Torna avanti di 7 punti l’AJ Milano con due triple consecutive di Maciulis (16-9 a 4’49”). Milano a +9 a 3’37” (20-11) per poi subire la grande rimonta della Martos Napoli guidata da Roberto Gabini: per lui 10 punti consecutivi (15 in totale nel primo quarto con 2/4 da 2, 3/3 da tre, 2/2 ai liberi) per il 22-21 alla prima sirena.
Secondo quarto a marchio AJ: i padroni di casa allungano fino al 34-24 con il cronometro a 6’29” (8 punti di Bulleri). Il
+18 di Milano arriva a 2’15” dal riposo lungo con le triple di Viggiano e Hall e 4 punti di Mancinelli (44-26). Per la Martos Napoli solo 9 punti nel secondo quarto: un libero di Muurinen, 4 di Skele, 2 di Bonora e 2 di Gabini. Le squadre tornano negli spogliatoi al 20′ sul 48-30.
Il terzo quarto si apre con un canestro di Tsaldaris per Napoli (48-32), poi 5 punti di Mancinelli portano Milano avanti di 21 (53-32 a 9’15”). Il massimo vantaggio dei padroni di casa arriva con il cronometro a 4’09”: 65-37.
Due triple consecutive di Jones sono l’unico guizzo della Martos nel terzo quarto: 65-43 a 3’21”. Al 30′ il punteggio è di 73-50.
Ampio margine di vantaggio per l’Armani Jeans Milano anche nell’ultimo quarto che gestisce il risultato con facilità: sempre +28 con il cronometro a 7’31” (79-51), +30 a 1’51” (89-59). Al PalaLido finisce 93-64 tra l’AJ Milano e la Martos Napoli.

AJ MILANO: Acker, Mancinelli 15, Hall 7, Maciulis 16, Mordente 4, Finley 8, Bulleri 10, Rocca 7, Petravicius 17, Beard, Viggiano 9. All. Bucchi.

MARTOS NAPOLI:
Muurinen 5, Aprea, Skele 4, Spippoli 2, Domenicone, Ciavarroni, Bonora 5, Tsaldaris 13, Jones 9, Gabini 20, Traylor 6. All. Pasquini.

Tiri da due: Milano 29/42, Napoli 13/31
Tiri da tre: Milano 7/18, Napoli 8/23
Tiri liberi: Milano 14/20, Napoli 14/18
Rimbalzi:
Milano 35, Napoli 21

LE PAROLE DI PASQUINI

Il commento di Federico Pasquini, allenatore della Martos Napoli. “Abbiamo giocato una brutta partita, senza energia. Ci siamo squagliati alla prima difficoltà nel secondo quarto subendo l’energia e la pressione a tutto campo di Milano e vanificando così tutto quanto di buono fatto nel primo. Ora dobbiamo concentrarci sulla gara contro Varese, la più importante della stagione. Ora siamo al completo. L’inserimento di Best ha alzato il livello degli allenamenti e ci darà più profondità e rotazioni. Dopo quattro gare senza play, con Best possiamo cambiare il ritmo”.

Comments (0)

SKELE, SPIPPOLI E TRAYLOR ALLA SCUOLA MINNITI

Domani mattina alle 11 i giocatori della Martos Napoli Armands Skele, Matteo Spippoli e Robert Traylor incontreranno gli alunni della scuola media “Tito Minniti” di Via Consalvo a Fuorigrotta.
L’incontro è  il primo di una serie che la Martos Napoli intende organizzare nelle scuole di Napoli e provincia al fine di diffondere la pallacanestro tra i giovani partenopei, al fine di avvicinarli ad un’attività sportiva coinvolgente che concorre anche alla formazione e alla valorizzazione dell’individuo, allo sviluppo della personalità. La pratica sportiva può rappresentare un momento importante del processo formativo dei giovani, che imparano il rispetto dei ruoli, l’accettazione delle regole, la spirito di collaborazione per raggiungere obiettivi comuni.

Domani mattina alle 11 i giocatori della Martos Napoli Armands Skele, Matteo Spippoli e Robert Traylor incontreranno gli alunni della scuola media “Tito Minniti” di Via Consalvo a Fuorigrotta.

L’incontro è  il primo di una serie che la Martos Napoli intende organizzare nelle scuole di Napoli e provincia al fine di diffondere la pallacanestro tra i giovani partenopei, al fine di avvicinarli ad un’attività sportiva coinvolgente che concorre anche alla formazione e alla valorizzazione dell’individuo, allo sviluppo della personalità. La pratica sportiva può rappresentare un momento importante del processo formativo dei giovani, che imparano il rispetto dei ruoli, l’accettazione delle regole, la spirito di collaborazione per raggiungere obiettivi comuni.

Comments (15)

MARTOS DECIMATA, GARA RINVIATA, MA TRAYLOR C’E’

Robert "Tractor" Traylor

Allenamento E’ stata una seduta di allenamento a ranghi ridottissimi quella di questa mattina. Con la Martos decimata per l’influenza, Pasquini ha dovuto fare a meno di Bonora, Gigena, Gabini, Aprea, Spippoli e Domenicone. All’allenamento era  invece presente il neo acquisto Robert Traylor (in fotogallery alcune foto del suo primo allenamento) che è apparso in condizioni fisiche più che soddisfacenti. Intanto la partita con la Vanoli Cremona è stata rinviata a una data ancora da stabilire, così Napoli si ritufferà in palestra da martedì, sperando non si tratti di tuffi veri e propri (nuovamente agibile il Palabarbuto dopo l’acquazzone di ieri) e di recuperare al più presto tutti gli influenzati.

Amarezza E’ amareggiato Ario Costa, Direttore Generale della Vanoli Cremona, intervenuto ai microfoni di Radio Goal (clicca su “Le nostre interviste” per ascoltare): “Napoli sta usando delle regole che esistono. Colpa di chi mette certe regole e di chi le fa rispettare. Eticamente è tutto discutibile, non il comportamento di Napoli, ma l’intero sistema pallacanestro, che ultimamente fa solo brutte figure”.

Furto Brutta disavventura per Federico Pasquini. Il coach della Martos ieri sera è stato vittima di un furto mentre era a cena in un locale di Pozzuoli. Rubati dalla propria automobile il computer, un borsone ed alcuni effetti personali.

GC
© Basketime.it – Riproduzione consentita attraverso la citazione della fonte.

Comments (4)

Virtus Forza Bologna-Martos Napoli 76-62

Nella 3^ giornata del campionato di serie A la Virtus Forza Bologna batte la Martos Napoli per 76-62 (20-12, 42-33, 54-43 i parziali dei quarti).

E’ della Virtus Forza Bologna il primo canestro della gara a firma Moss (2-0). Tsaldaris per il 2-2, poi il 6-2 a 5′37” con i punti di Blizzard e Penn. Padroni di casa avanti di 5 punti a 4′26” (9-4) con una tripla di Penn, poi Napoli riduce fino al -2 (11-9 a 2′52”) con una tripla di Tsaldaris e due punti di Jones. Ancora una parziale a favore della Virtus Bologna: 9-3 negli ultimi 2′35” per il 20-12 con il quale si conclude il primo quarto.

Parte bene Napoli nel secondo quarto arrivando fino al -3 (22-19 con il cronometro a 8′23”), ma poi si arresta e subisce un parziale di 11-0 dai padroni di casa che si portano sul 33-19 quando mancano 5′27” al riposo lungo. E’ Gabini a sbloccare per la Martos Napoli segnando il canestro del 33-21 a 4′17” dalla fine del secondo quarto. Risponde la Virtus Bologna con la tripla di Koponen (36-21 a 3′58”), ma la Martos non molla e con 8 punti di Drobnjak in 3′ e 4 di Tsaldaris riesce a ridurre lo svantaggio: 42-33 al 20′.

Subito a segno Bologna con Penn ad inizio terzo quarto (44-33). Napoli risponde con Drobnjak che segna e subisce il fallo di Moss: a segno anche il libero aggiuntivo per il 44-36. Due liberi di Hurd e la tripla di Moss portano la Virtus Bologna avanti di 13 lunghezze (49-36 a 5′11”). La Martos Napoli torna a segnare con Jones a 3′30” (49-38). Fajardo in lunetta a 3′16” per il fallo di Drobnjak: ½ e 50-38. Tripla di Jones a 2′25” e canestro da sotto di Drobnjak a 1′45” per il -7 della Martos Napoli (50-43). Dopo due minuti di astinenza i padroni di casa tornano a segnare con Penn a 1′26”: 52-43. E’ della Virtus Bologna l’ultimo canestro del terzo quarto: 54-43.

Sanikidze fa ½ dalla lunetta dopo 20” dell’ultimo quarto (55-43). Segna Adeleke per la Martos Napoli a 8′50” e subisce fallo: non va il libero aggiuntivo (55-45) ma Muurinen cattura il rimbalzo e Napoli finalizza con Jones che a 8′28” segna la tripla del 55-48. Ancora Adeleke a 7′43”, fallo di Fajardo e libero aggiuntivo a segno per il -4 della Martos Napoli (55-51). Il -2 di Napoli porta la firma di Jones: a 6′41 è 55-53.

Fajardo per la Virtus a 6′27” (57-53), risponde Jones per la Martos a 4′55” (57-55). Quattro punti di Fajardo e due di Hurd per il +8 Virtus (a 3′26” è 63-55). Due liberi di Tsaldaris a 3′02” per il -6 Martos (63-57), ma a 2′38” Hurd segna una tripla con la quale Bologna ipoteca la vittoria (66-57). Ancora due liberi di Tsaldaris a 2′23” (66-59), ma Moss segna 5 punti consecutivi per il 71-59 a 1′36” dalla fine. Tripla di Tsaldaris a 50” per Napoli (71-62), poi negli ultimi 36” 5 punti di Koponen per il 76-62 con il quale si chiude la gara.

VIRTUS FORZA BOLOGNA: Penn 11, Koponen 8, Blizzard 2, Moraschini, Fajardo 10, Sanikidze 9, Maggioli 1, Moss 17, Negri, Fontecchio, Vukcevic 7, Hurd 11. All. Lardo.

MARTOS NAPOLI: Muurinen, Aprea, Spippoli, Kruger 2, Bonora, Adeleke 7, Domenicone, Drobnjak 14, Gigena, Tsaldaris 18, Jones 16, Gabini 5. All. Pasquini.

Tiri da 2: Bologna 20/37, Napoli 20/32

Tiri da 3: Bologna 8/22, Napoli 5/23

Tiri liberi: Bologna 12/16, Napoli 7/12

Rimbalzi: Bologna 36, Napoli 31

Comments (1)

TROFEO ALPHONSO FORD: SCAVOLINI PESARO – MARTOS NAPOLI 79-61

Gigena ancora protagonista

La Scavolini Spar si aggiudica il 5° Trofeo Alphonso Ford giocato all’Adriatic Arena di Pesaro. Finisce 79-61 (16-13, 39-24, 57-51 i parziali dei quarti) tra la Scavolini e la Martos Napoli. La cronaca. E’ Cinciarini per Pesaro a segnare il primo canestro della gara dopo poco più di un minuto. Risponde Reynolds per Napoli con la tripla del 2-3. Martos a +3 con due liberi di Kruger a 6’42″ (4-7), poi la Scavolini Spar ribalta il risultato con un parziale di 6-0: 10-7 a 4’52″ dalla fine del primo quarto. Torna a +1 la Martos Napoli con Gigena e quattro punti consecutivi di Drobnjak: 12-13 con il cronometro a 3’27″. Cinciarini in lunetta per la Scavolini Spar fa 2/2 a 2’51″ (14-13). Segna Allred a 1’50″ il canestro del 16-13 con il quale si conclude il primo quarto. E’ lo stesso Allred a riaprire le marcature per Pesaro ad inizio secondo quarto con 4 punti consecutivi. Con due liberi di Van Rossom la Scavolini Spar si porta a +7 (22-15 a 7’08″, per Napoli solo due punti di Reynolds). Martos di nuovo a -3 con Drobnjak e Kruger (22-19 a 5’18″), ma la Scavolini Spar è pronta a sfruttare ogni distrazione degli ospiti portandosi sul +13 a 1’22″ dal riposo lungo: 34-21. Il +15 per Pesaro matura a tempo scaduto con Flamini che va in lunetta per il fallo di Kruger sul tentativo di tripla: 2/3 ai liberi e 39-24 al 20′. Scavolini Spar sempre avanti di 15 punti al 3′ del (44-29), poi la Martos accorcia le distanze con i canestri di Gigena e Reynolds: -5 a 4’49″ e a 3’56″ dalla terza sirena (47-42 e 50-45). Martos Napoli a -3 a 3’18″ (50-47) e a -2 con due liberi di Adeleke a 32″ dalla fine del terzo quarto (53-51), ma Pesaro riesce a fissare sul 57-51 il punteggio al 30′. Sette punti di Green nei primi 4 minuti dell’ultimo quarto e la Scavolini Spar torna avanti di 12 lunghezze: 66-54 a 5’42″ dal termine (per la Martos Napoli le triple di Gigena e Bonora). A 3’33″ dalla sirena finale tripla di Gigena per il -8 Napoli (68-60). Con 3 punti di Sakota e 5 di Van Rossom la Scavolini Spar torna a +15 a 1’35″ dalla fine (76-61). All’Adriatic Arena finisce 79-61 tra la Scavolini Spar Pesaro e la Martos Napoli.

SCAVOLINI SPAR PESARO: Green 17, Sakota 19, Tomassini, Van Rossom 14, Hicks, Bartolucci, Flamini 5, Gjinaj, Amici, Shaw 2, Cinciarini 12, Allred 10. All. Dalmonte.

MARTOS NAPOLI: Muurinen 2, Aprea 2, Reynolds 9, Spippoli, Kruger 10, Bonora 6, Adeleke 5, Domenicone, Drobnjak 8, Gigena 19. All. Marcelletti.

Tiri da due: Pesaro 21/43, Napoli 15/37 Tiri da tre: Pesaro 8/21, Napoli 8/17 Tiri liberi: Pesaro 13/15, Napoli 7/9 Rimbalzi: Pesaro 33, Napoli 34

Comments (7)

AMICHEVOLE: LOTTOMATICA ROMA – MARTOS NAPOLI 95-53

Martos NSB Napoli

E’ finita 95-53 la partita amichevole giocata al palazzetto di viale Tiziano tra la Lottomatica Roma e la Martos Napoli (19-12, 46-22, 71-42 i parziali dei quarti. Primo e terzo periodo da salvare per la Martos Napoli. Il break decisivo per la Lottomatica c’è stato ad inizio secondo quarto quando la Martos Napoli ha subito molti contropiede da situazioni offensive nelle quali non venivano eseguiti al meglio i giochi. “Oggi abbiamo avuto un altro impatto con la A1 giocando contro una squadra di vertice. L’obiettivo di oggi era provare ad inserire Adeleke che ha tenuto il campo per 27′. Giocatori come Kruger devono adattarsi alle difese fisiche e atletiche così come i comunitari Muurinen e Drobnjak. Dovremo utilizzare anche la partita di Pesaro di domani come ulteriore momento di crescita”.

LOTTOMATICA ROMA: Giachetti 9, Gigli 7, Jaaber 16, Tonolli, Hutson 13, Toure 12, Crosariol 9, Datome 13, De La Fuente, Winston 10, Casale, Minard 6. All. Gentile.

MARTOS NAPOLI: Muurinen 2, Aprea, Reynolds 10, Spippoli 2, Kruger 6, Bonora 8, Adeleke 13, Domenicone 3, Drobnjak, Gigena 9. All. Marcelletti.

Comments (2)

MEMORIAL “ZEPPIERI”: PRIMA VEROLI-MARTOS NAPOLI 69-93

Per Reynolds 25 punti

Finisce 69-93 la finale per il terzo posto del 5° Memorial Adolfo Zeppieri tra la Prima Veroli e la Martos Napoli (10-19, 26-36, 52-67 i parziali dei quarti). E’ di Rosselli il primo canestro della gara (2-0), poi 7 punti consecutivi per la Martos Napoli con Muurinen, Drobnjak e Gigena: a 5’47” il punteggio è 2-7. Due triple di Reynolds e tre liberi di Gigena per l’8-16 a 2’24” dalla fine del primo quarto. Il +11 arriva con la tripla di Gigena a 2’01” (8-19). Al 10′ è 10-19 tra Prima Veroli e Martos Napoli. E’ il giovane napoletano Domenicone a segnare ad inizio secondo quarto la tripla che porta la Martos sul 10-22. Veroli non si arrende e piazza un break che la riporta a -3: a 5’58” è 19-22. Due punti di Muurinen e sei consecutivi di Reynolds per la Martos Napoli che torna avanti di 8 punti: 22-30 a 3’30”. Negli ultimi 3′ prima del riposo, due punti di Jelic e due liberi di Robinson per i padroni di casa della Prima Veroli, due triple allo scadere dei 24” per Kruger che permette alla Martos Napoli di tornare negli spogliatoi per il riposo lungo con 10 lunghezze di vantaggio: 26-36 al 20′. Allunga fino a +17 la Martos Napoli nel terzo quarto grazie anche a due triple di Gigena: a 6’19” è 32-49. Il +18 arriva con il cronometro a 5’13”: tripla di Reynolds per il 34-52. Veroli riesce ad arrivare a -11 a 2’01” (48-59), ma Napoli chiude agevolmente il terzo periodo con un vantaggio di 15 punti: 52-67 al 30′. Martos Veroli a +23 dopo 3’30” dell’ultimo quarto con due triple di Gigena e una di Reynolds (54-77). Il 57-84 arriva a 3’40” dal termine con 7 punti consecutivi di Drobnjak. Al PalaCoccia di Veroli finisce 69-93 tra la Prima e la Martos Napoli.

PRIMA VEROLI: Bushati 12, Rossi 4, De Caris, Foiera 5, Nissim 12, Gatto 7, Ruggeri, Rosselli 14, Jelic 7, Iannarilli, Fall, Robinson 8. All. Cancellieri.

MARTOS NAPOLI: Muurinen 11, Aprea, Reynolds 25, Spippoli, Kruger 8, Bonora, Domenicone 3, Drobnjak 21, Gigena 25. All. Marcelletti.

Tiri da 2: Veroli 18/29, Napoli 17/29
Tiri da 3: Veroli 4/18, Napoli 14/24
Tiri liberi: Veroli 21/23, Napoli 17/17
Rimbalzi: Veroli 12, Napoli 24

Il commento di Franco Marcelletti, allenatore della Martos Napoli, al termine della gara vinta sulla Prima Veroli (finale 3° posto del 5° Memorial Zeppieri). “La squadra oggi ha dimostrato ulteriori progressi. Buona la difesa e ottima la circolazione di palla. Giocando più partite i ragazzi si conoscono meglio e cresce l’amalgama. Oggi la difesa è andata molto bene: dovrà essere il nostro marchio di fabbrica”.

Pagina 1 di 21

-->