Comments (0)

Massaro e Ambrosino ospiti di Village Basket

Village Basket

Coach e General Manager della NP Napoli ospiti della settima puntata. Filo diretto coi tifosi.
Questa sera in onda la telecronaca dell’ultima partita disputata dalla NP Napoli.

Domani, 14 dicembre 2010, alle 21.30 ritorna su TeleCapriSport “Village Basket”, il rotocalco televisivo dedicato al mondo della pallacanestro napoletana ideato da Savio Panico, presentato da Lucio Pengue e Claudia de Luca e curato da Giuseppe Cacciapuoti.
In questa puntata saranno ospiti Massimo Massaro e Antonio Ambrosino, rispettivamente Coach e General Manager della Nuova Pallacanestro Napoli, Michele Botti, addetto stampa della Jobgate Napoli e Andrea D’Alterio presidente della Tecfi Giugliano. In collegamento da Capri ci sarà il consueto intervento del direttore di TeleCapri Sport, Francesco Pezzella.

All’interno della trasmissione ci saranno servizi filmati ed interviste, con particolare riguardo alle tristi vicende legate all’esclusione della Nuova Pallacanestro Napoli dal campionato di Serie B. Verrà aperto un filo diretto con tifosi ed appassionati che potranno chiamare in diretta al numero 0810605490 o prenotare il loro intervento inviando il proprio recapito telefonico all’email [email protected] Sul sito ufficiale della trasmissione, www.villagebasket.it è possibile rispondere ai sondaggi proposti e rivedere le vecchie puntate della trasmissione. La replica di questa puntata di Village Basket andrà in onda, sempre su TeleCapri Sport, venerdì 17 dicembre alle ore 24.

Infine, questa sera, 13 dicembre 2010, alle ore 20.00, sull’emittente CAPRI EVENT, visibile su digitale terrestre e in streaming sul sito www.caprievent.it, sarà trasmessa la telecronaca dell’ultima gara disputata dalla Nuova Pallacanestro Napoli, sul parquet di Scauri, lo scorso 8 dicembre.

Redazione Village Basket

Comments (3)

The End

Ormai è chiaro. Basket e Napoli sono due parole che non possono più essere accostate nella stessa frase.

E’ inutile dire che ci avevamo creduto al progetto, che si partiva da una serie minore, che tutto sembrava fattibile. Eppure nella prima partita quella contro montegranaro qualcuno mi accennò a problemi di liquidità, qualcuno che non era neppure di napoli, qualcuno che evidentemente ne sapeva comunque più di me … ed io lo guardai allucinata: ma come? noi problemi? siamo ripartiti, siamo puliti ora, siamo seri ….

Un’altra volta il popolo del basket napoletano è stato preso in giro…

e ora cosa succederà? c’è una minima speranza che qualcuno salvi ancora il basket oggi? e seppure dovesse essere così a che condizioni andare avanti?

Sicuramente l’avv. Cirillo sarebbe meglio che sparisse, l’unico artefice di questa ulteriore vergogna che siamo costretti a vivere …

Mi piacerebbe solo che il 16 si giocasse questa ultima partita, per darci il modo di salutare e ringraziare ancora chi ci ha creduto ed investito in questo sogno:

Massimo Massaro
Francesco Grande
Fabrizio Russo
Antonio Ambrosino
Gianluigi DiPalo
Carmine Vella
Walter Durante
Biagio Caporusso
Giuseppe Cacciapuoti
Michele Solipano
Nino D’Alicandro

e i ragazzi della squadra

Piergiorgio Mangiapia
Massimo Di Lembo
Giuseppe Di Lauro
Daniel Tonetti
Antonio Caporusso
Marco Cirillo
Giuseppe Luongo
Vincenzo Cristiano
Claudio Ciampi
Roberto Simeoli
Claudio Tammaro

e il meraviglioso pubblico

Redazione Basketime.it – la pulcetta

Comments (0)

NP Napoli, sconfitta di misura a Scauri

Nuova Pallacanestro Napoli

In  un gremitissimo PalaBorrelli si affrontano due delle migliori compagini di questo inizio di stagione. La Nuova Pallacanestro Napoli deve valicare l’insidioso scoglio rappresentato dalla Autosoft Scauri di coach Fabbri e lo deve fare senza il suo giocatore più rappresentativo, Claudio Ciampi, bloccato a letto da un forte attacco febbrile. L’ennessimo intoppo di questo primo (e tribolato) scorcio di campionato.
Gli uomini di coach Massaro, però, sembrano essere più forti degli eventi e lo dimostrano sin da subito imponendo il loro gioco su uno dei campi più caldi di tutta la serie B. I primi 10 minuti di gioco sono ben condotti da Di Lembo e compagni che alla prima pausa breve sono avanti di 8 punti (18-26) grazie all’ottimo contributo di un ispirato Claudio Tammaro e ad un buon apporto in fase difensiva di tutti gli elementi chiamati in campo da coach Massaro.

Nel secondo quarto Scauri cerca di alzare il ritmo, Napoli prova a  rintuzzare l’onda d’urto laziale e riesci a limitare i danni all’intervallo rimanendo in vantaggio di un punto (43-44). Nota positiva per il team partenopeo è rappresentata dai giocatori solitamente meno uitlizzati come Mangiapia e Luongo, buona la prova di quest’ultimo che sopperisce con grinta ed abnegazione all’assenza di Ciampi ed alla problematica situzioni falli di Enzo Cristiano.

Al ritorno dalla pausa lunga il grande cuore azzurro sembre purtroppo non bastare più, Scauri alza il ritmo ed i ragazzi di coach Massaro iniziano ad accusare la stanchezza, l’Autosoft, guidata da Violo e Requena prende un discreto vantaggio arrivando anche sul +9. La NPN riesce comunque a limitare i danni ed andare all’ultimo riposo con un disavanzo di soli 5 punti (59-54).
L’ultima frazione è vibrante ed estremamente intensa sebbene sia caratterizzata da una lunga sequenza di errori. Scauri sembra avere la partita in controllo ma non ha ancora fatto i conti con la proverbiale grinta del team di coach Massaro che negli ultimi due minuti ritorna prepontenmente in partita arrivando sino al -1 (69-68) sancito da una grande tripla di capitan Di Lembo. L’ultimo minuto è al cardiopalma: Requena e Valentino  fanno  un complessivo 2 su 4  in lunetta e consentono a Cristiano di segnare il canestro del -1 (71-70), sfortunatamente per gli azzurri l’azione decisiva finisce con un banale errore offensivo che si tramuta in una palla persa  che Scauri riesce a sfruttare suggellando l’incontro con una schiacciata di Requena. L’incontro finisce 73-71, Napoli esce sconfitta nel punteggio ma non nella sostanza dimostrando di poter giocare ad armi pari, sebbene priva del suo giocatore più produttivo, con una delle più accreditate formazioni del torneo.

Autosoft SCAURI – NP NAPOLI 73-70 ( 18-26, 43-44, 59-54)

SCAURI: VALENTINO 6, RICHOTTI 11, PIERI 4, REQUENA 17, RASKOVIC 2, GRANATA N.E., VIOLO 15, BELLANCA, PIGNALOSA 7, BASILE 11. Coach: E. FABBRI

TL: 13/17 T2: 27/40 T3: 2/12

NAPOLI: TONETTI 9, DI LEMBO 12, CRISTIANO 14, SIMEOLI 2, TAMMARO 22, LUONGO 5, MANGIAPIA 4,DI LAURO 2, CAPORUSSO N.E., D’AVINO N.E. Coach: M. MASSARO

TL: 14/20 T2: 22/37 T3: 4/14

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli

Comments (0)

Peccato, ci avevo creduto …

… ma ero in buona compagnia.

Eh si ci eravamo detti un pò tutti. E’ la volta buona: si ritorna a vedere basket, si parte da una serie minore. Si comincia da un low profile. Non grossi nomi, ma giocatori seri (e giocatori seri hanno dimostrato davvero di essere)

Siamo tornati al palazzetto. Una cinquantina di appassionati e tifosi coraggiosamente si sono imbarcati anche in trasferte a dir poco proibitive.

Avevamo sul volto i sorrisi ingenui di chi a un progetto crede e ingenuamente abbiamo creduto alle parole di un uomo che si è dimostrato invece di essere solo uno dei tanti che sa solo parlare ma che a conti fatti resta solo uno che non sa come comportarsi.

Si fosse messo da parte un mese fa, forse oggi non avremmo guardato alla partita di domani come forse l’ultima della stagione e forse anche l’ultima per noi appassionati che non ci fideremo più di nessun altro che parlerà di riportare il basket a Napoli.

Qualcosa però c’è stato di positivo in questi mesi. I giocatori, lo staff tecnico, i dirigenti ci hanno insegnato che la passione è superiore a qualsiasi cosa. Non sono venuti mai meno ad un impegno, anche se non pagati, anche se in tasca avevano solo tante promesse. Sempre lo stesso impegno, sempre la stessa grinta. Cosa che ha portato anche i tifosi a non mollare la squadra. Ad essere sempre presenti a soffrire insieme. Questi sono uomini e sono uomini che non meritano quello che invece stanno vivendo.

Non smetterò mai di ringraziarli tutti e mi spiace non poterlo fare uno per uno personalmente. Mi avete insegnato tanto.

Mi piacerebbe solo che un mecenate giovedì mattina si facesse presente, una sorta di Babbo Natale anticipato, che ci permetta di continuare a vivere il nostro sogno. Con meno sofferenza di cassa. Questa squadra (giocatori, staff e dirigenza) sarebbe potuta andare lontano e lo ha dimostrato in campo e fuori dal campo.

Grazie per quello che ci avete fatto vivere. Con la speranza di poter ancora vedervi nelle prossime settimane indossare la maglia con su scritto Napoli

Redazione Basketime.it – la pulcetta

Comments (0)

NP NAPOLI, SUPERSFIDA A SCAURI

Nuova Pallacanestro Napoli

Nemmeno il tempo di gioire per l’importante successo ottenuto sul campo della Stella Azzurra Roma, che è già tempo di rituffarsi sul parquet per l’inusuale turno infrasettimanale che mette la NP Napoli di fronte all’Autosoft Scauri.
La compagine laziale condivide la piazza d’onore in classifica insieme alla Nuova Pallacanestro Napoli. Scauri, dopo sette vittorie consecutive, è stata sconfitta da Fabriano, domenica scorsa e per questo vorrà immediatamente riportare in carreggiata l’andamento più che positivo fin qui mantenuto. Il roster è ricco di elementi di valore. Richotti, Requena, Raskovic e l’ex Pignalosa sono solo alcuni dei punti di forza della squadra.
Anche fra le fila degli azzurri c’è un giocatore che andrà a sfidare i suoi ex compagni. Daniel Tonetti conosce benissimo il fattore ambientale che aiuta moltissimo i padroni di casa: “Quello di Scauri è un campo difficile perché è sostenuto da tantissimi tifosi e posso dirlo con cognizione di causa avendoci giocato lo scorso anno. La squadra è molto forte e per noi sarà una partita difficilissima, ma per noi è molto importante proseguire il trend positivo. Bisognerà giocare col coltello fra i denti, come del resto facciamo in tutte le partite”

La gara avrà inizio Mercoledì 8 Dicembre alle ore 18.00 al PalaBorrelli di Scauri e la telecronaca dell’incontro verrà trasmessa in differita su Telecapri Sport, Italia Mia e Capri Event a partire da giovedì 9 dicembre.

Queste le formazioni in campo:

Autosoft Scauri: 5 Richotti, 7 Valentino, 8 Violo, 9 Granata, 10 Pignalosa, 11 Basile, 12 Raskovic, 14 Pieri, 19 Bellanca, 20 Requena. All. Fabbri

Nuova Pallacanestro Napoli: 4 Mangiapia, 5 Di Lembo, 6 Di Lauro, 7 Tonetti, 8 Luongo, 9 Caporusso, 14 Cristiano, 15 Ciampi, 18 Simeoli, 20 Tammaro. All. Massaro

Arbitri: Lanzone di Torino e Barone di Brescia

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli
Giuseppe Cacciapuoti

Comments (0)

Np Napoli, cercasi socio disperatamente

Cercasi socio disperatamente.
Il cartello è stato affisso alle porte del PalaBarbuto dove la Np Napoli sta vivendo giorni di grande fermento e preoccupazione. Fermento dettato dall’intrecciarsi di voci e trattative sotterranee intavolate dall’entourage
del presidente Cirillo per convincere qualche imprenditore napoletano ad investire nella società partenopea per concludere degnamente la stagione. Preoccupazione per le tante risposte negative che i dirigenti azzurri stanno incassando da un classe imprenditoriale sorda al grido di aiuto lanciato da tifosi e giocatori.
Intanto le ore passano e la situazione diventa sempre più complicata.
Al momento sembra infatti impossibile riuscire a portare a termine la cessione completa della società considerando che il 10 dicembre la Fip attende un bonifico di 60mila euro per chiudere la partita Nas. È quindi partita la caccia al socio magari da pescare tra quegli imprenditori già accostati al nome di Napoli nelle scorse sfortunate avventure.
Tentativi disperati che si spera possano pagare dividendi entro i tempi dettati dalla Fip che ha fatto sapere di non voler concedere ulteriori proroghe. Sembra passata un’eternità dalla conferenza stampa di presentazione di luglio durante la quale Cirillo stesso rassicurò tutti circa le potenzialità finanziarie del suo
progetto. Si parlò di autofinanziamento e di un buon gruzzoletto con cui affrontare la prima parte della stagione senza patemi, ma a quanto pare nulla di quello era vero. Cirillo la scorsa settimana, proprio dalle nostre pagine, aveva comunque rassicurato i suoi giocatori circa la questione stipendi arretrati arrivando a promettere di regolarizzarli entro i primi giorni della settimana. Parole che solo per un attimo avevano tranquillizzato una squadra che, ad oggi, attende ancora il pagamento degli stipendi e guarda con preoccupazione alla scadenza dei contributi per i nuovi tesseramenti. Ecco dunque spiegato lo strisciante pessimismo che sta accompagnando quelle che potrebbero essere le ultime convulse ore di vita della Npn. Peccato dunque che si giochi in trasferta e per di più sul campo della capolista Scauri, forse l’ultima sfida di quest’avventura.
Suonerebbe come una beffa battere Scauri proprio alla vigilia della fine. Una fine che nessuno immaginava tanto prematura e dolorosa in un clima di totale apatia da parte di una città completamente disinteressata ad un progetto economico, ambizioso e con tanto seguito. Solo la lungimirante vista imprenditoriale di un uomo d’affari napoletano desideroso di mettersi in gioco con un investimento minimo, salverebbe dall’ennesima implosione la pallacanestro napoletana. Non c’è più tempo da perdere, fate presto.

Fonte Il Roma – Nicola Alfano

Comments (0)

Np Napoli, Massaro: «Noi andiamo avanti»

Per il momento si vince, poi si vedrà. Con un futuro societario tutto da delineare, la Np Napoli continua a macinare vittorie sul campo dimostrando una compattezza ed una grinta davvero encomeabili.
Caratteristiche morali importanti per la squadra di coach Massimo Massaro al settimo cielo dopo il grande successo strappato dai suoi ragazzi sul campo della Stella Azzurra Roma: «Hanno giocato una partita incredibile – esulta il tecnico della Npn – giocata con cuore e testa nonostante i problemi societari.
Non posso che essere soddisfatto ed anche un pizzico commosso dal camportamento dei miei ragazzi che hanno dimostrato un attaccamento viscerale alla maglia».
Grandi protagonisti del match Ciampi e Tammaro, incontenibili a cavallo fra secondo e terzo quarto quando si è di fatti decisa la partita: «Tammaro e Ciampi sono stati i bracci armati di un esercito che ha voluto e saputo dare l’anima in campo – continua Massaro – perché credo che in questo successo sia stato fondamentale il ruolo di giocatori quali Cristiano, Mangiapia, Di Lauro e Tonetti che pur non segnando tanti canestri hanno contribuito alla causa». Neanche le note disavventure societarie hanno fiaccato il morale di una squadra a questo punto in attesa di un segnale forte dell’avv.Cirillo. A partire dal pagamento dei Nas la cui ultima ed inderogabile scadenza cade il giorno 10 dicembre, proseguendo poi con il pagamento degli stipendi arretrati che ha portato i giocatori alla protesta: «All’uscita dal campo i ragazzi mi hanno subito chiesto quando avremmo ripreso gli allenamenti in vista della sfida con Scauri – dichiara coach Massaro – facendomi chiaramente capire che sino a nuovo ordine continueranno a dare il massimo». Mercoledì infatti, la Npn
farà visita alla capolista Scauri nel primo turno infrasettimanale campionato, a due giorni dal fatidico 10 dicembre che potrebbe sancire l’esclusione dei partenopei da parte della Fip. Attesa per il big match ma anche e soprattutto per quello che potrebbe accadere 48 ore più tardi: «C’è convinzione e voglia di continuare preparando la sfida con Scauri nel migliore dei modi. Ci teniamo in maniera particolare a far bella figura sul campo della capolista e per questo non lasceremo nulla di intentato». Infine coach Massaro si rivolge all’imprenditoria locale spronandola ad aiutare Cirillo per rilanciare il basket partenopeo: «Spero che qualcuno aiuti il presidente riuscendo a sistemare le cose in tempo – conclude il tecnico della Npn – perchè sarebbe veramente un peccato vedere nuovamente scomparire una società di basket napoletano nemmeno a metà campionato».

Fonte Il Roma – Nicola Alfano

Pagina 1 di 512345»

-->