Commenti (0)

I TROFEI DEL BASKET NAPOLI TORNANO AI TIFOSI E ALLA CITTA’

da sx verso dx: Avv. De Simone, Gennaro Fusco (Pres. BPMed), Salvatore Calise, Raffaele Carlino. Seduto Carlo Palmieri.

Kuvera Spa, proprietaria del marchio Carpisa, e Banca Popolare del Mediterraneo (BPMed), sponsor del Napoli Basketball, rendono noto che alla vigilia dell’asta per l’aggiudicazione dei trofei appartenuti alla SS Basket Napoli, hanno condiviso l’interesse della tifoseria e della pallacanestro napoletana: salvare i trofei del Basket Napoli che appartengono idealmente anche ai tifosi azzurri, per evitare che tali cimeli fossero acquisiti da soggetti che nulla hanno a che vedere col basket partenopeo.

All’apertura della procedura di aggiudicazione si è presentato anche l’avv. Gian Nicola De Simone, grande appassionato di basket, già voce delle radiocronache del Napoli Basket, quale terzo partecipante all’asta e con le medesime motivazioni di salvaguardia dei valori sportivi della città.

Carpisa, aggiudicataria dei trofei, dichiara di mettere a disposizione dei tifosi e della città di Napoli attraverso il nuovo team di basket cittadino “BPMed Napoli Basketball”, la Coppa Italia 2006 e gli altri trofei che saranno custoditi nella sede napoletana della società Carpisa ed esposti in occasione di altri eventi.

BPMed Napoli Basketball, per festeggiare il ritorno dei trofei nella disponibilità dei tifosi e della città, organizzerà, in una data che verrà successivamente comunicata, una grande maratona del basket. In tale occasione i tifosi, oltre a partecipare attivamente all’evento, scendendo in campo, avranno l’opportunità di visionare i trofei che hanno dato lustro alla storia recente del basket partenopeo, grazie ad una primaria azienda napoletana come Carpisa.

Ufficio Stampa Carpisa

Ufficio Stampa Banca Popolare del Mediterraneo

Ufficio Stampa Napoli Basketball

Share and Enjoy:
Commenti (0)

BPMED E NAPOLI BASKETBALL PARTECIPANO ALL’ASTA PER I TROFEI DEL BASKET NAPOLI

Napoli Basketball

Calise: “Onorata la promessa fatta ai tifosi”. Fusco: “Uniti dalla stessa determinazione”
Napoli Basketball, grazie alla collaborazione con la Banca Popolare del Mediterraneo, conferma la propria partecipazione all’asta per l’aggiudicazione dei trofei appartenuti alla SS Basket Napoli ed in particolare della prestigiosa Coppa Italia conquistata nel 2006.
Queste le parole del Presidente del Napoli Basketball, Salvatore Calise: “Abbiamo partecipato all’asta per onorare la promessa fatta ai tifosi del basket partenopei, per scongiurare l’eventualità che i trofei non trovassero acquirenti. L’operazione avviene attraverso gli amici di BPMed  che con questa  iniziativa ufficializzano il loro ingresso nel mondo basket napoletano. Li ringraziamo fin d’ora  per tutto quello che faranno per il movimento della pallacanestro napoletana e siamo onorati di averli al nostro fianco, fiduciosi che questo sia solo il primo passo di un cammino fortunato”.

Il Presidente della Banca Popolare del Mediterraneo, Dottor Rino Fusco, è un convinto promotore della nostra operazione: “La Banca Popolare del Mediterraneo ha inteso partecipare all’acquisto dei trofei del Napoli Basket in quanto l’iniziativa portata avanti con tenacia da Salvatore Calise, in qualche modo riflette lo spirito e la determinazione con il quale ho dato vita insieme ad altri promotori e praticamente dal nulla, al nuovo istituto di credito cittadino. La città deve riappropriarsi dei suoi valori e delle sue competenze siano quelle finanziare o sportive. Del resto la connotazione di Banca Popolare riassume quei concetti di aggregazione, di unione e quindi di squadra.  Queste iniziative dimostrano che anche in territori difficili come il nostro, si possono esprimere delle eccellenze. BPMed e Napoli Basketball possono contribuire ad alzare l’asticella dei valori di solidarietà, culturali e sportivi con beneficio di tutta la comunità. In concreto e non solo a parole!” 

Ufficio Stampa Napoli Basketball

Share and Enjoy:
Commenti (0)

NAPOLI BASKETBALL, ARRIVANO I PRIMI DUE SPONSOR

Napoli Basketball

Raggiunti i primi due accordi per la futura sponsorizzazione della neonata società

Napoli Basketball, società costituenda che, attraverso l’APD Pontano Napoli ha presentato domanda per l’ottenimento della wild card per l’accesso al futuro Campionato Nazionale di Serie A di Sviluppo, è lieta di annunciare di aver raggiunto un importante accordo di sponsorizzazione con due primarie realtà imprenditoriali cittadine.

La Banca Popolare del Mediterraneo, autorizzata dalla Banca d’Italia con decreto del 23 dicembre 2010, si propone di essere un istituto di credito vicino alle esigenze del territorio e alle realtà imprenditoriali campane.
BPMed è la banca che nasce per realizzare un nuovo modo di “fare banca” proponendosi come un affidabile riferimento per il mondo imprenditoriale: industria, artigianato, agricoltura, turismo, servizi, associazionismo; per quello professionale, per la pubblica amministrazione, per le famiglie e per i consumatori.

Radio Kiss Kiss Napoli, la radio della città, nasce nel 1987, fondata da Antonio Niespolo. Da sempre punto di riferimento per i radioascoltatori campani, offre un ricco palinsesto che spazia dalla musica all’informazione, con particolare attenzione al mondo dello sport cittadino e nazionale. Proprio lo sport è diventato negli anni uno dei fiori all’occhiello dell’emittente: oltre al format Radio Goal, infatti, Radio Kiss Kiss Napoli ha stretto numerosi accordi che le hanno permesso di essere la radio ufficiale dei principali eventi sportivi presenti in città.

I due accordi di sponsorizzazione si perfezioneranno nel momento in cui la Federazione Italiana Pallacanestro ratificherà la concessione della wild card ed i contratti avranno durata biennale. Per la neonata società cestistica partenopea si tratta di un primo importantissimo passo per la realizzazione di un progetto che vede assoluti protagonisti, uniti da un unico intento, società, tifosi e sponsor.

Ufficio Stampa Napoli Basketball

Share and Enjoy:
Commenti (0)

Intervista a Salvatore Calise su Kiss Kiss

Kiss Kiss Napoli

Kiss Kiss Napoli

Salvatore Calise intervistato da Valter de Maggio per Radio Kiss Kiss presenta i primi due sponsor del Napoli Basketball Srl

E’ possibile riascoltare l’intervista cliccando sul riquadro “Le nostre interviste”.

Share and Enjoy:
Commenti (1)

NAPOLI BASKETBALL:chiesta la wild card per la serie A di Sviluppo

Napoli Basketball

Da un’idea di Salvatore Calise nasce ufficialmente il Napoli Basketball srl per riportare il basket di vertice a Napoli.

La neonata società ha trovato l’accordo con l’APD Pontano

Il grande basket tornerà a Napoli. Dopo le recenti delusioni qualcosa si muove per riportare la pallacanestro di vertice in città. Salvatore Calise, da sempre impegnato nel mondo della comunicazione radiotelevisiva, ha fatto partire un mese fa l’Iniziativa popolare per la Rinascita del Basket a Napoli. Il progetto nasce da un attento esame della situazione, proponendosi come primo esempio di reale fusione di tutte le componenti in grado di garantire la vita, anzi, il successo del club.


NAPOLI BASKETBALL srl
, sarà il nome della nascente società di capitali che raccoglierà l’eredità dalla ventennale esperienza dell’APD Pontano Basket Napoli, che continuerà a gestire il reclutamento e l’organizzazione del settore giovanile,fondamentale per la proiezione a lungo termine dell’intero progetto attraverso la satellite Basketlandia. La scelta del nuovo nome è avvenuta attraverso un sondaggio condotto via web tra i tifosi. L’acquisizione dei diritti sportivi per il Campionato Nazionale di Serie A di Sviluppo, rappresenta  il percorso obbligato per riportare la città di Napoli ai massimi livelli nazionali nel più breve periodo di tempo. La formalizzazione della richiesta con relativo esborso della tassa d’ingresso è stata inoltrata in data odierna secondo i tempi ed i modi indicati dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

NAPOLI BASKET SUPPORTERS CLUB. Il progetto per la rinascita del basket a Napoli è rivoluzionario nell’ambito del panorama cestistico napoletano e si basa sulla fondazione di un CLUB di supporto formato da almeno mille soci che versano una quota di 100 euro ciascuno, ricevendo in cambio l’abbonamento al campionato in un settore totalmente dedicato ed esclusivo, gadget identificativi, benefit derivanti dall’azione interna al club oltre a quelli offerti dagli sponsor, eleggono un loro rappresentante che entra nel direttivo della società. Il club dei tifosi avrà vita autonoma rispetto alla società e il membro rappresentativo del club che farà parte del consiglio direttivo, cambierà di anno in anno. Al club verrà data una connotazione sociale, oltre che di supporto, che si esprime con la partecipazione alla vita del Napoli Basketball, ma anche con una serie di iniziative collaterali per la promozione sportiva in genere. Tutte le attività sopra descritte saranno svolte in diretto riferimento agli scopi sociali del Napoli Basketball, coordinate dallo stesso e finalizzate a supportare la società nel suo complesso. L’adesione al club avviene mediante sottoscrizione e tutte le spese e i proventi legati al club verranno documentate e rese disponibili attraverso un’apposita sezione del nuovo portale web della società (www.napolibasketball.it) attualmente in fase di costruzione.


POOL DI SPONSOR:
sottoscrivono un contratto almeno biennale, usufruendo di una promozione al marchio che va ben oltre l’evento sportivo, potendo contare da subito, non solo sulla presenza garantita di almeno 1000 tifosi (iscritti al SUPPORTERS CLUB) durante le gare di campionato, ma anche dei numerosi mesi di lancio dell’operazione, oltre che della importantissima interazione commerciale con il SUPPORTERS CLUB. Esprimono anch’essi un loro rappresentante che entra direttamente nel consiglio direttivo della società. La presenza di un pubblico di almeno 1000 persone già all’inizio del campionato, i benefit da dare ai soci del club, l’interazione anche promozionale tra gli sponsor garantiscono un ritorno di immagine di assoluto rilievo.

PER LA PRIMA VOLTA, IL CONSIGLIO DIRETTIVO DI UNA SOCIETÀ SPORTIVA VEDE LA PRESENZA DECISIONALE IMPORTANTE DI TIFOSI E SPONSOR.

Ufficio Stampa Napoli Basketball

Share and Enjoy:
Commenti (0)

PIERO BUCCHI OSPITE A VILLAGE BASKET

Village Basket

Martedì 19 aprile 2011, alle 21.30 ritorna su TeleCapriSport, per la sua ventitreesima ed ultima puntata, “Village Basket”, il rotocalco televisivo dedicato al mondo della pallacanestro napoletana ideato da Savio Panico, presentato da Lucio Pengue ed Ilaria Mennozzo e curato da Giuseppe Cacciapuoti.

Un super ospite sarà presente negli studi di TCS in occasione dell’ultima puntata stagionale: l’ex coach del Basket Napoli Piero Bucchi. Con l’allenatore che con Napoli ha vinto una Coppa Italia e disputato una stagione in Eurolega, si parlerà dei grandi successi che fecero del club azzurro una delle migliori squadre italiane, ma si discuterà anche di attualità e del difficile momento del basket partenopeo. Insieme agli altri ospiti in studio si parlerà anche della Jobgate Napoli e della Tecfi Giugliano, mentre in collegamento da Capri ci sarà il consueto intervento del direttore di TeleCapri Sport, Francesco Pezzella.

All’interno della  trasmissione ci saranno, come sempre, servizi filmati ed interviste. E’ possibile intervenire, porgendo domande agli ospiti in studio, inviando una email all’indirizzo . Sul sito ufficiale del programma, www.villagebasket.it è possibile rispondere ai sondaggi proposti e rivedere le vecchie puntate della trasmissione. La replica di questa puntata di Village Basket andrà in onda, sempre su TeleCapri Sport, venerdì 22 aprile alle ore 24.

Redazione Village Basket

Share and Enjoy:
Commenti (0)

Incontro Iniziativa Popolare-Pontano Uniti per riportare il basket in città

IL PROGETTO – CALISE: «C’È UN’INTESA DI MASSIMA»

Passare dalle parole ai fatti. La seconda fase del piano ideato da Salvatore Calise sta per prendere corpo. L’Iniziativa Popolare dopo essersi presentata ufficialmente alla città, starebbe infatti mettendo a punto le mosse necessarie per riportare il basket di alto livello in città.
Il sogno di Calise è quello di riuscire ad ottenere la Wild Card per la prossima Lega di Sviluppo passando per l’acquisizione del titolo sportivo del Pontano: «Ci sono già stati degli incontri con la dirigenza del Pontano – ammette Salvatore Calise – e devo dire che ci siamo ritrovati a parlare con grande cordialità uniti da un unico intento: riportare il basket di primo livello a Napoli. Adesso però bisognerà formalizzare un’offerta per acquisire il titolo sportivo necessario per poter accedere alla Wild Card. È un’occasione troppo ghiotta per far ripartire da una serie di tutto rispetto il movimento cestistico partenopeo e per infiammare la piazza che si sta sempre più avvicinando alla nostra iniziativa». Oltre alla componente popolare il progetto di Calise sarà supportato da un pool di investitori pronti a scommettere sulla rinascita del basket napoletano: «Posso dire che i miei interlocutori sono rimasti molto colpiti dalla lungimiranza di questa iniziativa – continua lo l’ideatore dell’Iniziativa Popolare – ed hanno accolto con grande entusiasmo la possibilità di ripartire da subito dal terzo campionato  nazionale. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per provarci anche se i tempi sono corti».

Fonte Il Roma – Nicola Alfano

Share and Enjoy:
Pagina 5 di 62« First...«34567»102030...Last »

-->