Commenta

BpMed, settimo sigillo contro Perugia

Scritto da redazione il 1 novembre 2011 : News
Il Mattino

Il Mattino

Napoli da sola sul trono del campionato. Settima vittoria consecutiva e unica squadra imbattuta dei quattro gironi della Dna. Il volo continua e sta facendo tornare il grande amore per il basket. Ieri il trionfo contro Perugia è andato in scena con 1780 spettatori: nuovo record e pubblico da campionato superiore. Il tutto davanti agli occhi del sindaco Luigi de Magistris che si è spellato le mani nella prima fila del parquet, ricordando i suoi antichi trascorsi cestistici. Accanto a lui il presidente Fip Campania, Manfredo Fucile, quello del Coni Napoli, Amedeo Salerno, l’ex play della Carpisa, Valerio Spinelli e l’arbitro da Hall of Fame, Ninì Ardito.
Partita dominata da Napoli per tre quarti di gara, con l’ex Musso in vetrina, poi il calo e il solito finale da infarto. Ma appena si entra in zona BpMed, negli ultimi giri di lancetta, arriva puntuale l’allungo decisivo. Oltre Musso, gran partita di Gatti, (12 punti e 10 rimbalzi) e Rizzitiello.
Partenza sparata per entrambe. Baldi Rossi, talento dell’Italia Under 20, fa sfracelli, Gatti e Musso rispondono (7-8 al 3′). La BpMed passa con una tripla di Rizzitiello, sale a +5 (14-9) con un 7-1 parziale e allunga ancora con Musso scatenato (17-11), prima di un lieve recupero ospite (19-16).
Inizio scoppiettante di secondo quarto, Gatti inchioda una stoppata spettacolare fermando un contropiede perugino e dall’altra parte Rizzitiello infila una tripla pesantissima (25-16). Napoli domina la scena (34-20). In evidenza poi Sabbatino con due canestri d’autore: Perugia sprofonda e a metà gara il punteggio è 40-27.
L’avvio di ripresa è firmato da Musso (44-28), poi due triple consecutive di Baldi Rossi consentono agli ospiti un piccolo recupero (44-34). Poi ancora 5 punti provocati da una difesa morbida dei partenopei e la Liomatic si riporta sotto (48-43). Napoli in confusione e terzo quarto 49-44. Gli ospiti insistono, arrivano a -2 (51-49), ma Musso con un missile riporta sul 54-49. Finale thrilling, come al solito. E quando il gioco si fa duro, arriva la zampata di Gatti che segna un canestro pesantissimo da 3 che vale il +9 al 37′. Baldi Rossi continua a colpire dalla lunga, ma Rizzitiello replica con la stessa moneta, Gatti prende un rimbalzo che vale oro e Napoli festeggia ancora.

Fonte Il Mattino – Simone Gentile

Inserisci un commento

campo richiesto, usa il Tuo nome

campo richiesto, non verrà pubblicato
opzionale

Post Successivo: Post Precedente:

-->