Comments (0)

NP Napoli, sconfitta di misura a Scauri

Nuova Pallacanestro Napoli

In  un gremitissimo PalaBorrelli si affrontano due delle migliori compagini di questo inizio di stagione. La Nuova Pallacanestro Napoli deve valicare l’insidioso scoglio rappresentato dalla Autosoft Scauri di coach Fabbri e lo deve fare senza il suo giocatore più rappresentativo, Claudio Ciampi, bloccato a letto da un forte attacco febbrile. L’ennessimo intoppo di questo primo (e tribolato) scorcio di campionato.
Gli uomini di coach Massaro, però, sembrano essere più forti degli eventi e lo dimostrano sin da subito imponendo il loro gioco su uno dei campi più caldi di tutta la serie B. I primi 10 minuti di gioco sono ben condotti da Di Lembo e compagni che alla prima pausa breve sono avanti di 8 punti (18-26) grazie all’ottimo contributo di un ispirato Claudio Tammaro e ad un buon apporto in fase difensiva di tutti gli elementi chiamati in campo da coach Massaro.

Nel secondo quarto Scauri cerca di alzare il ritmo, Napoli prova a  rintuzzare l’onda d’urto laziale e riesci a limitare i danni all’intervallo rimanendo in vantaggio di un punto (43-44). Nota positiva per il team partenopeo è rappresentata dai giocatori solitamente meno uitlizzati come Mangiapia e Luongo, buona la prova di quest’ultimo che sopperisce con grinta ed abnegazione all’assenza di Ciampi ed alla problematica situzioni falli di Enzo Cristiano.

Al ritorno dalla pausa lunga il grande cuore azzurro sembre purtroppo non bastare più, Scauri alza il ritmo ed i ragazzi di coach Massaro iniziano ad accusare la stanchezza, l’Autosoft, guidata da Violo e Requena prende un discreto vantaggio arrivando anche sul +9. La NPN riesce comunque a limitare i danni ed andare all’ultimo riposo con un disavanzo di soli 5 punti (59-54).
L’ultima frazione è vibrante ed estremamente intensa sebbene sia caratterizzata da una lunga sequenza di errori. Scauri sembra avere la partita in controllo ma non ha ancora fatto i conti con la proverbiale grinta del team di coach Massaro che negli ultimi due minuti ritorna prepontenmente in partita arrivando sino al -1 (69-68) sancito da una grande tripla di capitan Di Lembo. L’ultimo minuto è al cardiopalma: Requena e Valentino  fanno  un complessivo 2 su 4  in lunetta e consentono a Cristiano di segnare il canestro del -1 (71-70), sfortunatamente per gli azzurri l’azione decisiva finisce con un banale errore offensivo che si tramuta in una palla persa  che Scauri riesce a sfruttare suggellando l’incontro con una schiacciata di Requena. L’incontro finisce 73-71, Napoli esce sconfitta nel punteggio ma non nella sostanza dimostrando di poter giocare ad armi pari, sebbene priva del suo giocatore più produttivo, con una delle più accreditate formazioni del torneo.

Autosoft SCAURI – NP NAPOLI 73-70 ( 18-26, 43-44, 59-54)

SCAURI: VALENTINO 6, RICHOTTI 11, PIERI 4, REQUENA 17, RASKOVIC 2, GRANATA N.E., VIOLO 15, BELLANCA, PIGNALOSA 7, BASILE 11. Coach: E. FABBRI

TL: 13/17 T2: 27/40 T3: 2/12

NAPOLI: TONETTI 9, DI LEMBO 12, CRISTIANO 14, SIMEOLI 2, TAMMARO 22, LUONGO 5, MANGIAPIA 4,DI LAURO 2, CAPORUSSO N.E., D’AVINO N.E. Coach: M. MASSARO

TL: 14/20 T2: 22/37 T3: 4/14

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli

Comments (0)

NP NAPOLI, SUPERSFIDA A SCAURI

Nuova Pallacanestro Napoli

Nemmeno il tempo di gioire per l’importante successo ottenuto sul campo della Stella Azzurra Roma, che è già tempo di rituffarsi sul parquet per l’inusuale turno infrasettimanale che mette la NP Napoli di fronte all’Autosoft Scauri.
La compagine laziale condivide la piazza d’onore in classifica insieme alla Nuova Pallacanestro Napoli. Scauri, dopo sette vittorie consecutive, è stata sconfitta da Fabriano, domenica scorsa e per questo vorrà immediatamente riportare in carreggiata l’andamento più che positivo fin qui mantenuto. Il roster è ricco di elementi di valore. Richotti, Requena, Raskovic e l’ex Pignalosa sono solo alcuni dei punti di forza della squadra.
Anche fra le fila degli azzurri c’è un giocatore che andrà a sfidare i suoi ex compagni. Daniel Tonetti conosce benissimo il fattore ambientale che aiuta moltissimo i padroni di casa: “Quello di Scauri è un campo difficile perché è sostenuto da tantissimi tifosi e posso dirlo con cognizione di causa avendoci giocato lo scorso anno. La squadra è molto forte e per noi sarà una partita difficilissima, ma per noi è molto importante proseguire il trend positivo. Bisognerà giocare col coltello fra i denti, come del resto facciamo in tutte le partite”

La gara avrà inizio Mercoledì 8 Dicembre alle ore 18.00 al PalaBorrelli di Scauri e la telecronaca dell’incontro verrà trasmessa in differita su Telecapri Sport, Italia Mia e Capri Event a partire da giovedì 9 dicembre.

Queste le formazioni in campo:

Autosoft Scauri: 5 Richotti, 7 Valentino, 8 Violo, 9 Granata, 10 Pignalosa, 11 Basile, 12 Raskovic, 14 Pieri, 19 Bellanca, 20 Requena. All. Fabbri

Nuova Pallacanestro Napoli: 4 Mangiapia, 5 Di Lembo, 6 Di Lauro, 7 Tonetti, 8 Luongo, 9 Caporusso, 14 Cristiano, 15 Ciampi, 18 Simeoli, 20 Tammaro. All. Massaro

Arbitri: Lanzone di Torino e Barone di Brescia

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli
Giuseppe Cacciapuoti

Comments (0)

NAPOLI CORSARA A ROMA, ARRIVA LA NONA SINFONIA

Nuova Pallacanestro Napoli

Stella Azzurra Roma – Nuova Pallacanestro Napoli 82-95
(Parziali: 27-19; 42-47; 68-70)

Stella Azzurra Roma: Colonnelli 26, Fallucca 3, Vardaro 2, Delle Cave 2, Barucca 7, Fall 10, De Martino 10, Buscaglione 8, Ricci 12, Ferraiuoli 2. All. D’Arcangeli

Nuova Pallacanestro Napoli: Mangiapia 6, Di Lembo 6, Di Lauro 4, Tonetti 9, D’Avino 2, Luongo ne, Cristiano 11, Ciampi 26, Simeoli 8, Tammaro 23. All. Massaro

Arbitri: Canazza di Solesino (PD) e Carraro di Noale (VE)

La NP Napoli vince la sua nona partita in un Palapostepay gremito all’inverosimile (presenti sugli spalti Boniciolli e Sbarra) e al termine di una partita vibrante che ha visto i ragazzi di coach Massaro soffrire e poi prendere il dominio della gara.
Partita dai ritmi altissimi, con la Stella Azzurra che spinge subito sul piede dell’acceleratore. Gli azzurri riescono a mantenere il passo dei padroni di casa fino al primo minibreak firmato dai capitolini che arrivano sul 13-7 dopo quattro minuti di gioco. Due minuti dopo Ciampi commette il suo terzo fallo e Roma ne approfitta per volare sul +10 con la tripla di Barrucca (20-10). I partenopei sotto la pressione dei capitolini perdono tantissime palle, Roma ne approfitta meno del dovuto e il punteggio rimane pressoché immutato nel distacco fino alla fine del primo quarto che si chiude sul 27-19.
Il secondo quarto mantiene lo stesso ritmo elevatissimo, ma i falli cominciano a pesare in maniera notevole sull’economia del gioco della Stella azzurra che dopo soli 13 minuti ha già due giocatori con quattro falli (Barrucca e Ricci). Napoli rallenta il ritmo della gara e macina punti, il distacco può così ridursi a due sole lunghezze (36-34) grazie a Roberto Simeoli. A 1’53” succede un parapiglia, Di Lembo e Delle Cave vengono espulsi, ma Napoli prende spazio e passa a condurre (39-41). Gli arbitri fischiano tantissimo, ma sembrano non avere sotto controllo la partita. Gli azzurri però continuano a tenere le redini della gara e a chiudere il secondo quarto sul 47-42.
Il secondo tempo si apre con la difesa a zona da parte degli ospiti. Una difesa che frutta diversi recuperi e relativi contropiede che spingono la NP Napoli, guidata da Mangiapia, fino al +9 (59-50), costringendo ben presto Roma a chiedere un timeout. La partita è molto sentita e il ritmo rimane altissimo, Roma riduce lo svantaggio fino al meno 1 con Colonnelli (66-67) ma il terzo quarto si chiude con Napoli avanti di 2 (68-70).
La difesa a zona ordinata da Massaro rallenta i ritmi elevati voluti da Roma. I falli fischiati sono ancora numerosi, ma dalla linea della carità gli azzurri sono poco precisi e così non riescono a prendere distanza dai padroni di casa. A metà dell’ultima frazione di gioco il punteggio vede avanti Napoli di 5 lunghezze (78-83). Il divario però aumenta gradualmente quando i ragazzi di coach Arcangeli affrettano le soluzioni preoccupati dallo scorrere del cronometro. Sono Ciampi e Tammaro (rispettivamente 26 e 23 punti) a mettere il sigillo ad una partita bellissima, vinta col punteggio di 82-95, davanti ai numerosi supporters azzurri arrivati a Roma, che possono così festeggiare il successo della Nuova Pallacanestro Napoli che temporaneamente aggancia in testa alla classifica Chieti e Scauri. Contro quest’ultima il prossimo impegno degli azzurri, mercoledì 8 dicembre.

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli
Giuseppe Cacciapuoti

Comments (0)

NP NAPOLI, A ROMA L’INIZIO DI UN CICLO TERRIBILE

Nuova Pallacanestro Napoli

L’anticipo dell’undicesima giornata di campionato vede i ragazzi di coach Massaro impegnati a Roma contro la Stella Azzurra.
La squadra di coach Arcangeli, che occupa ora la quinta posizione in classifica con 12 punti, è conosciuta nel panorama cestistico italiano per un settore giovanile di grande talento, moltissimi sono infatti gli under in prima squadra che ben stanno figurando in questo campionato. Un gruppo di tanti giovani interessanti la cui età media è di 18 anni che vede al suo interno tanti elementi di spicco, Simone Colonnelli top scorer della squadra (‘91). Tanta compattezza, questa è la forza della squadra romana reduce da una larga vittoria in trasferta contro Umbertide.
La NP Napoli invece, dopo aver vinto il derby contro Giugliano, si presenta a questa trasferta con voglia di vincere e per continuare il trend positivo che finora l’ha vista sconfitta solo a Chieti e in casa contro Torre de’ Passeri. La squadra capitanata da Massimo Di Lembo cercherà di ottenere due punti importanti per prepararsi per la trasferta successiva contro Scauri.

La gara avrà inizio Sabato 4 Dicembre alle ore 18.00 al PalaPostepay di Roma e la telecronaca dell’incontro verrà trasmessa in differita, sul digitale terrestre, lunedì 29 novembre, su Telecapri Sport e Capri Event.

Queste le formazioni in campo:

Stella Azzurra Roma: 5 Colonnelli, 6 Fallucca, 8 Delle Cave, 9 Barucca, 10 Fall, 11 De Martino, 12 Buscaglione, 13 Ondo Mengue, 19 Cicivè, 20 D’Ascanio. All. D’Arcangeli

Nuova Pallacanestro Napoli: 4 Mangiapia, 5 Di Lembo, 6 Di Lauro, 7 Tonetti, 8 Luongo, 9 Caporusso, 14 Cristiano, 15 Ciampi, 18 Simeoli, 20 Tammaro. All. Massaro

Arbitri: Canazza di Solesino (PD) e Carraro di Noale (VE)

Marco Calise

Comments (0)

IL DERBY AGLI AZZURRI

Nuova Pallacanestro Napoli

NUOVA PALLACANESTRO NAPOLI – MEDIOCASA GIUGLIANO 91-68
(14-20) (33-39) 59-55)

Nuova Pallacanestro Napoli : Mangiapia , Di Lembo 14, Di Lauro 2, Tonetti 19, Menditti 1, Luongo 2, Cristiano 11, Ciampi 21, Simeoli 5, Tammaro 16. All. Massaro

Mediocasa Giugliano : Fessia 11, Beatrice , Dolic , Capano n.e. , Di Napoli 12, Corvo 17, Federici , Gottini 14, Ambruoso 3, Chiavazzo 11. All.Lamberti

Arbitri : Daniele Maniero di Venezia, Matteo Semenzato di Mirvano (VE)

Il derby tra Np. Napoli e Mediocasa Giugliano viene vinto dai padroni di casa che riescono poi alla fine ad imporsi dopo aver sofferto però fino alla seconda frazione di gioco, alla lunga i ragazzi di coach Massaro hanno preso il largo riuscendo ad esprimere il proprio gioco sfruttando il calo d’intensità degli ospiti.
Molti capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra nei primi minuti di gioco con due difese attente e tanti errori al tiro, pericolosa Giugliano in contropiede (6-11 al 5’). Napoli soffre la presenza dell’esperto Corvo sotto canestro ma è Tonetti con due canestri consecutivi a riaccorciare le distanze (10-13). Primo quarto che si chiude con il punteggio di 14-20 per gli ospiti che sfruttano i tanti errori di Napoli e colpiscono con il top scorer della formazione allenata da coach Lamberti, Fabio Di Napoli.
Tre triple consecutive per Giugliano nei primi tre minuti di gioco fissano il punteggio sul 17-29. Napoli reagisce con un parziale di 6-0 e la tripla di Simeoli (24-29 al 15’) costringe il coach ospite a chiamare timeout. 33-39 all’intervallo lungo con Giugliano che gioca bene,d’altra parte Napoli che fa fatica in fase realizzativa.
I ragazzi di coach Massaro, spinti anche dal pubblico del PalaBarbuto, non mollano e si portano a sole due lunghezze di distanza (45-47 al 25’) dopo un fallo antisportivo fischiato a Giuseppe Corvo. Partita molto vivace in questa frazione di gioco con Napoli che finalmente riesce ad esprimere il proprio gioco ma che continua a sbagliare tanti tiri liberi. Sorpasso Napoli a 2 minuti dalla fine del terzo quarto con la tripla di Claudio Ciampi che segna così l’undicesimo punto della sua partita. I padroni di casa chiudono il terzo quarto avanti di quattro lunghezze, 59-55 con un bel canestro sulla sirena di Di Lembo e grazie a un tecnico fischiato in precedenza a Gottini per proteste nei confronti degli arbitri.
Partenza a razzo di Napoli nell’ultimo periodo che raggiunge il +10 nei primissimi minuti di gioco (65-55 al 32’). I padroni di casa si impongono definitivamente sulla partita (72-57 al 35’) mostrando finalmente il loro vero gioco, Giugliano invece è completamente crollata e perso la brillantezza offensiva dei primi due quarti di gioco. Napoli è partita e non si ferma più toccando il +21 (82-61) e vince il derby con il largo punteggio di 91-68.

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli

Comments (0)

NAPOLI E GIUGLIANO, E’ DERBY D’ALTA QUOTA

Nuova Pallacanestro Napoli

E’ tempo di derby al PalaBarbuto. Domenica a Fuorigrotta è di scena il Mediocasa Giugliano di coach Lamberti, per un attesissimo incontro che vedrà di fronte due squadre in grado di garantire spettacolo e agonismo.
Giugliano occupa attualmente una posizione di metà classifica. Una posizione che però non rispecchia affatto il valore reale della squadra che può contare sull’apporto di giocatori di assoluto valore per la categoria, come l’esperto Pino Corvo, il playmaker Di Napoli e l’ala Gottini. Quest’ultimo è proprio il top scorer della squadra gialloblu, con più di 19 punti realizzati di media.
La NP Napoli tornerà davanti al proprio pubblico dopo la sconfitta casalinga subita ad opera di Torre de’ Passeri ed il pronto riscatto ottenuto con la vittoria su Cagliari. Coach Massaro potrà contare su di roster che gradualmente sta recuperando dagli infortuni e dai piccoli malanni patiti nelle ultime settimane. Fra coloro che stanno ritrovando la condizione fisica c’è Roberto Simeoli che traccia i temi della partita: “E’ una gara molto sentita perché si tratta di un derby. Giugliano verrà a Napoli per fare bella figura ed ottenere una vittoria che moralmente può aiutarli molto. Noi dobbiamo confermare quanto di buono fatto vedere a Cagliari e riconquistare il PalaBarbuto anche per cancellare il passo falso dell’ultima partita casalinga”.

La palla a due di inizio gara è prevista per le ore 18.00 di domenica 28 Novembre. La telecronaca differita dell’incontro verrà trasmessa, da Telecapri Sport, sul digitale terrestre, lunedì 29 Novembre, alle 23.30 ed in replica mercoledì 1 dicembre alle ore 20 su Italiamia 6 e giovedì 2 alle ore 15 su Capri Event.

Queste le formazioni in campo:
Nuova Pallacanestro Napoli: 4 Mangiapia, 5 Di Lembo, 6 Di Lauro, 7 Tonetti, 8 Menditti, 11 Luongo, 14 Cristiano, 15 Ciampi, 18 Simeoli, 20 Tammaro. Coach Massaro, Ass. C. Grande-Russo

Mediocasa Giugliano: 4 Fessia, 5 Beatrice, 6 Dolic, 8 Capano, 9 Di Napoli, 10 Corvo, 11 Federici, 14 Gottini, 16 Ambruoso, 17 Chiavazzo. Coach Lamberti, Ass. C. Schisano-Nigriello

Arbitri: Maniero di Venezia e Semenzato di Mirano (VE)

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli

Comments (0)

DOLCE SARDEGNA, NAPOLI VINCE ANCHE A CAGLIARI

Nuova Pallacanestro Napoli

Russo Cagliari – Nuova Pallacanestro Napoli 69-84
(Parziali: 26-22; 38-42; 54-61)

Giovanni Russo Cagliari: Miculan, Carrucciu, Pedrazzini 8, Pintor 20, Villani 8, Solla 4, Puggioni 14, Biggio 2, Chessa NE, Lottatori 13. All. Sassaro

Nuova Pallacanestro Napoli: Mangiapia 4, Di Lembo 9, Di Lauro 16, Tonetti 8, D’Avino, Luongo, Cristiano 7, Ciampi 11, Simeoli 11, Tammaro 18. All. Massaro

Arbitri: Lucifora di Conselve (PD) e Furlan di Selvazzano (PD)

La NP Napoli torna al successo con una vittoria convincente in Sardegna che si conferma regione fortunata per i ragazzi di coach Massaro. Cagliari resiste per tre quarti di gioco prima di cedere l’onore delle armi agli ospiti.
Parte subito bene Napoli, con Roberto Simeoli autore dei primi sette punti degli azzurri che si portano avanti sin dalle prime battute del match (3-7), ma Lottatori e Puggioni da sotto riescono a recuperare il piccolo vantaggio e a superare per la prima gli ospiti a metà del primo quarto (11-10). I padroni di casa mostrano di avere mano calda nel tiro da tre e chiudono il primo quarto avanti 26-22, ma con Pedrazzini già gravato da tre falli.
Sulla scia del primo, anche il secondo quarto si apre con la Russo Cagliari particolarmente precisa al tiro, ma sono le palle recuperate che consentono ai cagliaritani di arrivare al primo massimo vantaggio sul 30-22. Tammaro, Di Lauro e Di Lembo, riescono però ad infilare un parziale 8-0 e a riportare Napoli in parità (32-32). Il coach dei sardi, Sassaro, si fa fischiare un tecnico, ma sono i primi due punti messi a segno da Claudio Ciampi, a metà del secondo quarto, che consentono a Napoli di tornare a condurre (32-34). Il parziale in favore dei partenopei è ancora aperto (0-13) e si chiude solo a due minuti dall’intervallo lungo con il canestro di Puggioni. Il tiro realizzato da Di Lauro sulla sirena, chiude il primo tempo col punteggio di 38-42.
Alla ripresa del gioco Pedrazzini è di nuovo in campo, ma ben presto commetterà il suo quarto fallo, la NP Napoli ne approfitta con Tonetti e Ciampi per ristabilire le distanze e portarsi sul 47-53. Pintor si dimostra giocatore esperto e con un parziale 7-0 riporta i suoi sopra (54-53).La partita prosegue a strappi, quello favorevole a Napoli è sfruttato da Tammaro che con 5 punti consecutivi riporta avanti Napoli (54-58). La tripla di Di Lembo chiude la terza frazione sul punteggio di 54-61.
L’ultima frazione si apre con un trend ancor più positivo per gli azzurri. Di Lauro e Tammaro confermano di essere in giornata di grazia e spingono Napoli fino al +15 (55-70). Il distacco rimarrà tale fino alla fine e i partenopei possono così festeggiare il quarto successo esterno consecutivo chiudendo la partita col punteggio di 69-84. La Nuova Pallacanestro Napoli è ora attesa dal derby con Giugliano, in programma domenica prossima al PalaBarbuto.

Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli
Giuseppe Cacciapuoti

Pagina 1 di 3123»

-->